L’AUTORE NON ABITA PIÙ QUI?
Il rapporto tra autore drammatico e regista nel sistema teatrale italiano

 

Venerdì 30 novembre - Università degli Studi di Milano - Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali, via Noto 8 - Aula K 12

Che il rapporto tra autore drammatico e altri mestieri del teatro in Italia sia sempre stato complicato e contraddittorio è cosa nota. Meno noto forse è che però nel XIX secolo sono andate in scena circa 2.000 novità italiane. Perché questa tradizione non è continuata?

Per altro nemmeno nell'Ottocento la vita dell’autore drammatico era semplice. Il Grande Attore tendeva a diventare il vero autore dello spettacolo.  E il pubblico andava a vedere Salvini,Rossi, Duse più che Giovannetti o Ferrari.

Nel secondo Novecento, poi, l’affermazione della figura del regista ha contribuito a rendere ancora più marginale il ruolo del drammaturgo, al punto di sottrargli l’autorialità stessa. Vero autore dello spettacolo diventa il regista che, non a caso, si rivolge di preferenza ai classici. E la gente va a vedere Strehler, Ronconi, Castri.

Questa situazione ha differenziato il nostro Paese da quelli del resto d’Europa, dove la figura dell’autore drammatico ha avuto una diversa connotazione.

Ma qual è, oggi, la situazione?

I Drammaturghi del CENDIC (Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea) vogliono porre queste domande ai diretti interessati,  in un confronto tra autori drammatici e registi che coinvolge però anche attori, critici, docenti universitari, produttori e direttori di teatri.

Partendo dalle origini storiche e culturali del teatro italiano,  il dibattito intende indagare il rapporto attuale tra drammaturghi e registi, e sul problema più generale dell’autorialità. Un dibattito aperto a qualsiasi forma di futura collaborazione e interazione tra le parti.

Si  potrà arrivare a un teatro inteso come opera d’arte collettiva?

 

Programma dei lavori:

moderatrice Ira Rubini

ore 9.30 saluti del  Direttore del Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali Professore Paolo Inghilleri

ore 9.45 relazioni di Marco Pernich (autore CeNDIC - Milano), Pierpaolo Palladino (autore CeNDIC - Roma), Ira Rubini (autrice CeNDIC - Milano e giornalista Radio Popolare), Margaret Rose (Università degli Studi di Milano), Alberto Bentoglio (Università degli Studi di Milano), Maddalena Giovannelli (fondatrice e co-direttrice di Stratagemmi – prospettive teatrali), Gabriella Cambiaghi (Università degli Studi di Milano).

Dibattito:  è prevista la possibilità di intervenire nel dibattito da parte dei presenti previa iscrizione

ore 13.30 conclusioni e chiusura dei lavori

 

Per informazioni e adesioni contattare:

Chiara Boscaro Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  3490960347

Marco Maria Pernich  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  3383543501