Al Teatro Lo Spazio di Roma con i patrocini del C.E.N.D.I.C e S.I.A.D.-MiBACT la IV edizione della rassegna


SPIRITUALMENTE LAICI
OLTRE IL DUALISMO
a cura di
DUSKA BISCONTI e STEFANIA PORRINO

con la collaborazione del
G.A.S. – Gruppo Attori Sostenitori
MASSIMO ROBERTO BEATO, CRISTINA BORGOGNI,
CARLA CARRETTI, MICHETTA FARINELLI,  GIULIO FARNESE,
PAOLO LORIMER, MARIA CRISTINA MASTRANGELI,
MAURIZIO PALLADINO, MARIA LIBERA RANAUDO
                          
Spiritualmente laici è una rassegna di teatro su temi che riguardano lo svelamento della realtà al di là della percezione attraverso i nostri cinque sensi. Sei sabato pomeriggio incentrati sui diversi aspetti della natura dello spirito, dell’anima umana e sul rapporto con quello che definiamo “spirituale” al di là delle implicazioni religiose. Tutto ciò attraverso il teatro.

L’idea è nata quando un giorno noi – Duska Bisconti e Stefania Porrino - ci lamentavamo del fatto che in teatro non si riesce mai a parlare di questi argomenti. Ci siamo guardate e abbiamo detto: perché non provare?
E così siamo arrivate alla quarta edizione di Spiritualmente Laici in cui si propone la breve lettura di un testo che affronta le più diverse discipline legate alla ricerca spirituale. Ogni testo è spunto per un incontro con un esperto di discipline spirituali e della scienza. Nelle scorse edizioni abbiamo affrontato i temi dell’alchimia, astrologia, filosofia, chimica, fisica quantistica, terapia dei suoni e tanto altro.
Quest’anno ci concentriamo su tematiche molto presenti nei nostri anni in tutti gli strati sociali: la ricerca di una via che consenta il contatto con la parte spirituale di ognuno superando il conflitto tra spirito e materia. Non a caso il titolo recita “Oltre il dualismo”. I testi che abbiamo scelto raccontano i percorsi di vita e conoscenza di personaggi realmente esistiti in secoli e contesti diversi, accomunati da scelte di vita non convenzionali per le epoche in cui si sono svolte, ma sempre nel rispetto delle loro particolari sensibilità.
Iniziamo dal Medioevo con due donne di eccezione: Margherita Porete, il cui scritto, Lo Specchio della Anime semplici, trasposto teatralmente da Ombretta De Biase, è universalmente considerato uno dei massimi capolavori della letteratura spirituale di tutti i tempi e Ildegarda Von Bingen, raccontata da Cristina Borgogni nel suo aspetto di scienziata, musicista e medichessa più che di “santa”. Prendendo spunto dalla figura della Porete Andrea De Pascalis svilupperà il tema della mistica medioevale; su Ildegarda e un possibile ritorno al “femminile sacro” ci parlerà Marie Noelle Urech.
 Tipicamente settecentesco è il tema raccontato dal testo di Stefania Porrino sulle sorelle Agnesi - la musicista Maria Teresa e la matematica Gaetana - che scelgono due modi completamente diversi di vivere la spiritualità, (una rimane nel mondo, l’altra se ne distacca). Lo psicologo e psicoterapeuta Daniele De Paolis affronterà il problema cardine di questi argomenti: chi rimane nel mondo è necessariamente meno spirituale di un altro che vi rinuncia? E cosa c’è dietro alla rinuncia?.
E’ di fine Ottocento la protagonista del testo di Duska Bisconti, Isabelle Eberhardt, tormentata e anticonformista scrittrice svizzera, di origini russe ed educazione anarchica, convertita all’islam. Dei motivi e degli eventuali abbagli di questa scelta si discuterà con una esperta di tradizioni sufi, Maria Grazia Albanese.
 Due personaggi del Novecento chiudono il nostro excursus: il primo è Coco Chanel che, nonostante l’apparente estraneità del mondo della moda rispetto ai temi della spiritualità, vive, come viene evidenziato nel testo di Massimo Roberto Beato, un rapporto particolare con i trapassati e con il mondo della medianità. Noi chiameremo due esperti su questi temi, Giulio Caratelli e Maria Luisa Felici, che ci spiegheranno cosa c’è di vero e di falso nelle vaste testimonianze sui medium.
Infine, il testo di Maria Sandias su Simone Weil affronta, con il contributo di Lidia Procacchia, il tema eterno della volontà nella vita di ciascuno, del conflitto tra essere e “voler” essere e del rapporto tra ciò che siamo con ciò che è inconoscibile.

La realizzazione della rassegna è resa possibile grazie anche al contributo artistico dagli attori del G.A.S. (Gruppo Attori Sostenitori), che, condividendo gli intenti del progetto, mettono la loro professionalità a disposizione degli autori offrendosi come interpreti per le letture dei testi.

Ogni appuntamento sarà alle 16,30 e si concluderà con un happy hour durante il quale gli autori, i conferenzieri e gli attori potranno scambiare opinioni con il pubblico sui discorsi affrontati nel pomeriggio.
Il biglietto è di 14 € (+ 3 di tessera) happy hour compreso, un'occasione piacevole per parlare e stare insieme in modo conviviale.

12 novembre

OMBRETTA DE BIASE vive e lavora a Milano. E’ drammaturga, regista e insegnante di recitazione secondo il metodo Strasberg. Molte sue opere sono state rappresentate, premiate e pubblicate nel libro: ‘Teatro, da ho amato Oblomov a le streghe di dio’, (Voll. I-II - Editoria&Spettacolo, 2011). Nel 2003 ha ideato e tuttora dirige il ‘Premio Fersen, alla drammaturgia e alla regia contemporanea italiana’. Nel 2005 ha ideato e diretto la rassegna teatrale ‘Dopo Pirandello’; nel 2006 ha ideato e tuttora dirige la rassegna teatrale ‘Anima Mundi, la drammaturgia delle donne’, nel 2009 ha collaborato alla sceneggiatura del film poesia che mi guardi  per la regia di Marina Spada. E’ autrice del manuale ‘Il Metodo Strasberg in dieci lezioni’ (Dino Audino Editore, 2013) e altro ancora.
ANDREA DE PASCALIS ha svolto la sua vita professionale quasi interamente prima nell’ufficio stampa e poi nell’ufficio studi di un Ente di promozione sociale. Contemporaneamente il suo interesse privato è stato assorbito dallo studio della storia del pensiero magico, esoterico e simbolico, materie sulle quali ha pubblicato numerosi articoli e saggi. Negli anni ’80 ha ideato e curato la rivista Abstracta, dedicata alla divulgazione di quegli stessi argomenti, a cura di alcuni dei più di autorevoli accademici italiani e stranieri, nella convinzione che fosse ormai tempo di “sdoganare”, sottraendoli a ogni interpretazione fantasiosa, importanti settori “non ortodossi” della nostra storia culturale. Frutto di tale impostazione sono stati i libri: L’Arte dorata. Storia illustrata dell’alchimia (1995, edizioni in tre lingue) e Alchimia (2007, insieme a Massimo Marra).
10 dicembre
CRISTINA BORGOGNI, diplomata alla scuola di Vittorio Gassman, debutta come protagonista con Eduardo di Filippo ,scrive con lui la commedia Simpatia nel suo corso di drammaturgia ,lavora con Carmelo Bene Giorgio Albertazzi, Glauco Mauri, Pagliaro, Parodi,Venetucci, Ghione, Bitonti, Ronconi, Ferrero, Rossi Castaldi, Cavalli. Ora sta rappresentando Medea, con la regia di Nicasio Anselmo, e la sua Ildegarda la Sibilla renana di cui è  anche regista.

MARIE NOELLE URECH, scrittrice e Counselor, ha fondato nel 1998 l’Associazione Viriditas (www.viriditas.it), ispirato agli insegnamenti di Ildegarda di Bingen, le cui attività si focalizzano sui meccanismi sottili della guarigione e su una educazione alla visione globale della medicina e dell’uomo. Ha tenuto lezioni magistrali su Ildegarda e la simbologia delle Piante al Master di Fitoterapia dell’Università della Tuscia. Conduce in Italia vari seminari su Ildegarda di Bingen, l’auto-guarigione e sulla dimensione spirituale dei sogni,  e si occupa anche di formazione in Counseling nel metodo da lei creato. È l’autrice di 7 libri, di cui Ildegarda di Bingen, ieri, oggi e domani, ed. Ludica.   Collabora stabilmente con la rivista periodica l’Eterno Ulisse.

7 gennaio

STEFANIA PORRINO, Laurea in Lettere, Diploma di pianoforte, Corso di Drammaturgia di Eduardo De Filippo, regista di prosa e lirica, docente di Arte Scenica e di Regia del Teatro Musicale presso il Conservatorio di Musica di Frosinone, è autrice di una trentina di testi teatrali, quasi tutti premiati e pubblicati, andati in scena a Roma, in Italia e all’estero, di sceneggiature per la RAI e di narrativa (Il romanzo del Sentire - da Atlantide a noi, Edizioni Bastogi). Nel 2013 pubblica, con il patrocinio del Conservatorio di Frosinone, Teatro musicale – Lezioni di regia, edito da LIM, con la prefazione di Guido Salvetti.
Tra i prefatori dei suoi testi teatrali: Vittorio Gassman, Franca Rame, Walter Pedullà, Carlo Quartucci, Franca Angelini, Maricla Boggio, Aldo Nicolai, Giovanni Antonucci, Lidia Menapace.

DANIELE DE PAOLIS, psicologo e psicoterapeuta, è didatta e docente della Scuola di Specializzazione in Psicosintesi Terapeutica (riconosciuta dal Ministero dell’Università e della Ricerca dal 1994) e della Scuola di Counselling Psicosintetico, entrambe organizzate dalla S.I P.T. (Società Italiana di Psicosintesi Terapeutica). Dal 1990 al 2007 ha l’ incarico libero professionale come coordinatore del Servizio di Riabilitazione presso la Casa di Cura Neuropsichiatrica  “Villa Jolanda” a Maiolati Spontini (Ancona).
E’ stato presidente dell’Istituto di Psicosintesi dal 2008 al 2014, fondatore e direttore del Centro di Psicosintesi di Terni e attualmente direttore del Centro di Psicosintesi di Roma, città in cui vive e svolge l’attività psicoterapeutica. Relatore in Congressi e Conferenze organizzate dall’Istituto di Psicosintesi con sede a Firenze, fa parte dell’équipe dei Formatori per i corsi dell’Istituto ed è docente della Scuola di Conduzione e Counseling di Gruppo. E’ autore di articoli per le Riviste dell’Istituto e della S.I.P.T.

11 febbraio

 DUSKA BISCONTI ha una Laurea in Lingue e Letterature straniere moderne,un passato di collaboratore-autore dell’Istituto della Enciclopedia Italiana, è pubblicista, astrologa (RAI1, RAI2, Telemontecarlo) autrice (teatro, televisione, radio), attrice (teatro, televisione, cinema) e regista. Organizza e gestisce laboratori teatrali, realizza performances di improvvisazione con attori e musicisti e spettacoli. Autrice di numerosi testi teatrali rappresentati in Italia, ha tenuto corsi di improvvisazione e recitazione alla Esquela International de Cine y Tv dell'Havana-Cuba.
Nel '93 riceve il premio come miglior attrice al Festival del Teatro Flaiano. La Grin editore pubblica una raccolta delle sue opere teatrali: Vita e Morte in Controcanto (1999). Vince il primo premio nella sezione “Teatro totale” per il premio “Riviera dei monologhi” di Bordighera (2016) .

MARIA GRAZIA ALBANESE è socia della Società Antroposofica, Trainer Olistico iscritta all' Unipro, docente dell'Accademia Quantica. Per 30 anni ha condotto una trasmissione su Telestudio per l'evoluzione interiore. Per tre anni come antroposofa ha partecipato come ospite fissa alla trasmissione su Rai Tre "Cominciamo bene ". Ha pubblicato un testo per le edizioni Mediterranee "il linguaggio dimenticato ". Ha organizzato corsi e conferenze in tutta Italia. Ha scritto la postfazione del libro "Il Kabbalista " edito da Vanda ed.

11 marzo

MASSIMO ROBERTO BEATO, attore, regista e Dramaturg, si laurea con lode in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo per poi diplomarsi in regia presso l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Tra i tanti lavora con: Luigi Squarzina, Marina Malfatti, Lorenzo Salveti, Piero Maccarinelli, Cesare Lievi, Anna Mazzamauro, Ennio Coltorti, Antonio Salines, Glauco Mauri e Roberto Sturno.
Dal 2010 al 2013 collabora con RAI Educational come acting coach e autore, partecipando a programmi e fiction TV per il canale RAI Scuola. In qualità di autore drammatico, dal 2014 è socio e membro del Consiglio Direttivo della S.I.A.D. – Società Italiana Autori Drammatici.
Vince il Premio Letterario Nazionale Città di Mesagne 2014, nella sezione teatro, col testo “Il Fabbricante di bambole”.
 
GIULIO CARATELLI si è laureato in Psicologia con una tesi di argomento parapsicologico. È stato relatore a numerosi convegni e tavole rotonde a livello nazionale e internazionale, ospite in trasmissioni di emittenti televisive nazionali e locali, ha rilasciato interviste a vari quotidiani e periodici, è autore di circa trecento articoli, scientifici e divulgativi, nonché di varie rubriche, sul paranormale di competenza della parapsicologia. Con altri autori ha curato l’Enciclopedia specializzata Dizionario delle Classificazioni Analitiche (8 volumi), di cui ha redatto personalmente circa 1.200 pagine. Organizzatore, a Roma, di due convegni annuali, è Professional Member della Parapsychological Association, Direttore responsabile del quadrimestrale Il Mondo del Paranormale e ha pubblicato quattro libri di argomento parapsicologico.

MARIA LUISA FELICI è relatrice a convegni di livello nazionale e internazionale, ospite in trasmissioni di emittenti televisive nazionali e locali, autrice di articoli scientifici e/o divulgativi sul paranormale di competenza della parapsicologia, Due lauree, svolge ricerca e sperimentazione nel settore parapsicologico insieme a Giulio Caratelli, curando in particolare l’aspetto tecnico-scientifico. E’ Professional Member della Parapsychological Association e Associate Member della Society for Scientific Exploration.   

8 aprile

MARIA SANDIAS  è nata ad Alcamo (TP), da molti anni vive a Roma.
Ha collaborato con la RAI, scrivendo testi per la televisione e per la radio. Si è dedicata soprattutto alla scrittura teatrale; suoi lavori sono stati messi in scena a Roma,  Verona, Messina e sono stati pubblicati nelle antologie “Accadde a Roma” (1995), “Accadde in Sicilia” (1998), “Fragile Novecento” (1999), “Pellegrini nel tempo” (2000),“Donne di Milano” (2005). Ha pubblicato inoltre Il vino e i gelsomini (narrativa) Manni Editore 2004; Smarrirsi – La mente nel labirinto (diario) Armando Editore 2005; Dagala del Re (racconti) Manni Editore 2008; Teatro Nemapress 2011; Come viandante (poesie) 2013.

LIDIA PROCACCHIA (Roma 1973) si è laureata in Filosofia e ha conseguito il master in Consulenza filosofica. Ha pubblicato racconti nell’ambito del laboratorio di scrittura creativa curato da Tullio De Mauro. Si è impegnata dal 1999 al 2008 nel settore dell’informazione.  Giornalista professionista: il praticantato presso R101 - Mondadori, poi la collaborazione con Radio 24 - Il sole 24 ore. Da nove anni insegna Storia e Filosofia presso il liceo statale Farnesina di Roma.