Il 7 gennaio a Roma, al Teatro Studio Keiros, con un’anteprima speciale, Violetta Chiarini e Liliana Paganini hanno inaugurato

l’edizione 2017 di “Monologando e dialogando insieme”, una rassegna teatrale dedicata ogni anno a drammaturghi attivi particolarmente sul territorio romano.  Lo  spettacolo, che resta in cartellone, sempre nell’ambito della Rassegna, ha come tema unico la guerra. Le due autrici attrici lo declinano ciascuna con un testo avente vita propria.  Apre Violetta Chiarini con “La buca nel sottoscala”, atto unico da lei diretto, oltre che scritto e interpretato. Accanto al personaggio della  protagonista ve ne  sono altri non presenti fisicamente sulla scena, ma evocati da lei  che con essi dialoga. Il Leitmotiv della pièce è cantato dalla stessa Chiarini col pianoforte di Antonello Vannucchi.  La cura del movimwento scenico è di Claudio Gnomus e l’aiutoregìa di Alessio Maria Maffei.  La vicenda rappresentata si svolge nel 1943 durante la  Seconda  Guerra Mondiale, in un paesino dell'Umbria.  Marito e moglie si amano, ma l'amore di lei, fatto di stima e concretezza, subirà un'amara disillusione. Lui non è l'uomo retto e coraggioso che lei crede e il colpo di scena finale rivelerà drammaticamente una sconvolgente verità.  Al testo drammatico della Chiarini seguono due monologhi brillanti di Liliana Paganini, pure interprete e regista di sé stessa, dal titolo complessivo “E’ tempo di guerra”. La vicenda è collocata in un futuro prossimo.  In un mondo in cui saranno chiamati in guerra gli anziani, due personaggi femminili si ritrovano alle prese, il primo  con la guerra, il secondo con il cibo…

Le repliche romane riprenderanno sabato 21 gennaio alle 17,  sempre al Teatro Studio Keiros e si concluderanno al Teatro L’Aura sabato 28 genneio alle 17.  Nell’intervallo tra le due recite lo spettacolo sarà rappresentato in piazze della Sabina e dell’Alto Lazio.